Ogni stagione ha le sue caratteristiche e ogni mese abbiamo a disposizione verdura, frutta ed erbe aromatiche che siamo certi di trovare freschi al supermercato o al ristorante. 

Mangiare prodotti stagionali vuol dire sicuramente avere prodotti a chilometro zero ovvero che non derivano da paesi lontani e che quindi non subiscono nessun trasporto di lunga durata che potrebbero alterare le loro proprietà organolettiche.

Un altro fattore importante è il fatto che si tratta di prodotti che hanno seguito la loro maturazione naturale quindi avranno un gusto ben diverso rispetto a prodotti soggetti a importazione.

Utilizzare prodotti di stagione in cucina significa seguire una dieta diversificata e facilitare l’apporto di vitamine, sali minerali e altri nutrienti utilissimi alla nostra salute.

Di seguito vi raccontiamo alcuni dei prodotti stagionali che potete trovare nel mese di novembre.

 

IL CARCIOFO

È sicuramente un ortaggio molto diffuso nella tradizione italiana, soprattutto in alcune regioni, questo ha infatti reso il nostro paese uno dei maggiori produttori al mondo. 

A livello nutrizionale vanta una grande ricchezza in ferro e poche calorie oltre che avere un buon contenuto di sali minerali e vitamine.

Tra le numerose proprietà benefiche troviamo che è ottimo per la diuresi renale e per la regolarità intestinale, questo quindi ci porta a dire che, per la felicità del mondo femminile, è anche ottimo contro la cellulite. Inoltre, è indicato per risolvere problemi di colesterolo, diabete e ipertensione. 

Oltre che per la cucina, il succo di carciofo viene anche utilizzato nella cosmesi per tonificare e rivitalizzare la pelle. 

 

LA CIPOLLA

In realtà la cipolla è uno dei pochi ortaggi che possiamo trovare un po’ tutto l’anno poiché si adatta bene a diversi climi, inoltre ha tempi di conservazione più lunghi rispetto ad altri. Abbiamo scelto il mese di novembre poiché si presta benissimo per la preparazione di piatti caldi come la zuppa di cipolle di cui troverete la ricetta sempre qui sul nostro blog. 

Per quanto riguarda gli aspetti nutrizionali la cipolla è ricca di vitamina C e ha grandi proprietà antinfluenzali e tonificanti per i vasi sanguigni.  Si trovano poi anche altre vitamine, i minerali principali e la glucochinina che è un ormone vegetale che aiuta a contrastare il diabete. 

 

IL CAVOLO

È sicuramente un ortaggio dalle tante sfaccettature, infatti nella sua famiglia troviamo tanti altri ortaggi come il cavolfiore, il cavolo broccolo, i cavolini di Bruxelles, il cavolo cappuccio, quello nero e tanti altri. 

Tra gli aspetti nutrizionali, comuni a tutti i tipi di cavolo, ci sono la vitamina C e la B9 (famosa come acido folico) e il potassio. 

Per le proprietà benefiche citiamo il rafforzamento immunitario che con la stagione fredda non guasta, le proprietà antitumorali e quelle digestive. 

 

IL MELOGRANO

Il frutto del melograno è sicuramente famoso per le sue proprietà nutrizionali: infatti è ricco di vitamina A e C. Tra i minerali presenti troviamo potassio e fosforo in maggior percentuale. Dal colore dei suoi chicchi possiamo intuire la presenza di polifenoli e vitamine antiossidanti. 

Tra le proprietà benefiche invece possiamo citare quella astringente, antidiarroiche e diuretiche.

Oltre che il consumo a crudo, è molto utilizzato il succo di melograno anche per la produzione di bevande alcoliche. 

 

IL CACO

È un frutto considerato molto energetico per la buona percentuale di zuccheri presenti. Tra gli aspetti nutrizionali possiamo sicuramente parlare del contenuto di sali minerali e della presenza di vitamina C.  È molto ricco di beta-carotene, precursore della vitamina A che potenzia l’azione antiossidante e la prevenzione delle malattie cardiovascolari. 

 

LA MELA

Il vecchio detto “una mela al giorno, toglie il medico di torno” non è certo senza fondamenti. In primo luogo, va detto che è un frutto con un gran contenuto energetico quindi ottimo da utilizzare come spuntino tra i pasti per il contenuto di carboidrati e zuccheri. L’alto contenuto di pectina è una delle forze della mela, poiché è un polisaccaride che controlla i livelli di colesterolo. Tra i sali minerali sono apprezzabili i livelli di potassio.

La fermentazione della mela dalla flora batterica dell’intestino produce acidi grassi che hanno effetto protettivo per il cancro al colon. 

 

IL CORIANDOLO

È un’erba aromatica della quale vengono utilizzate sia le foglie che i frutti. 

Le sue proprietà benefiche sono diverse, tra le più importanti vediamo l’utilizzo contro le coliche addominali, contro le difficoltà digestive e il gonfiore. Ha inoltre un effetto fungicida e antibatterico.