smart working

Team building aziendale: idee su come farlo a casa

Una piccola dispensa sul team building aziendale: che cos’è, quali sono i suoi benefici e le idee su come farlo a casa ai tempi della quarantena.
Team building aziendale: di cosa si tratta? Ve lo siete mai chiesti?

team building
Photo by Hannah Busing on Unsplash

Team building aziendale: definizione e idee

Tradotto letteralmente come “costruzione di una squadra, di un gruppo”, è un insieme di strategie e attività formative ideate negli anni ’40, pensate per essere applicate ad un gruppo di persone che lavora insieme. Il fine? Trasformare il lavoro individuale in lavoro di squadra, ecco che cos’è il team building aziendale. L’obiettivo è quello di affinare le capacità di tali persone nel lavorare a stretto contatto, con il risultato di aumentare le performance del team sotto la supervisione del manager. Applicabile a piccole, medie e grandi aziende, il team building è costruito su una serie di esperienze di vario tipo da condividere con il gruppo di lavoro: eventi, corsi o attività ludiche come una escape room, un aperitivo, una partita a bowling. Queste sono solo alcune delle idee su come farlo.

Quali sono i suoi benefici

Ora che hai appreso la natura del team building aziendale, vuoi sapere quali sono i benefici? Innanzitutto, il rafforzamento della fiducia; è comprovato che un rapporto costruito sulla fiducia tra un collega e l’altro porti più facilmente alla persecuzione di un obiettivo comune. Un altro beneficio del fare team building è legato alla conoscenza più profonda che si instaura tra gli individui, portati a collaborare maggiormente tra loro. Non dimentichiamoci tra i risultati anche l’aumento della creatività, la diminuzione dello stress e la condivisione della mission aziendale da parte dei dipendenti. Una squadra che lavora bene insieme, che condivide gli stessi valori, è una squadra che saprà affrontare le criticità quando si presenteranno potendo contare su una forza comune.

Il team building rappresenta la giusta strada da seguire con i “vecchi” membri del gruppo, ma è anche funzionale come benvenuto nei confronti delle nuove risorse, subito coinvolte nella cultura aziendale. I nuovi membri riusciranno presto infatti ad interagire con i colleghi, rompendo il ghiaccio grazie ai momenti aggregativi.

Idee su come fare team building ai tempi della quarantena 

smart-working

In un periodo di emergenza sanitaria come quello che stiamo vivendo, l’impossibilità di partecipare agli eventi non deve far demordere dall’organizzare momenti formativi. La tecnologia ci permette di rendere reale un’esperienza, anche se da dietro un pc. L’obiettivo è non abbandonare i propri dipendenti. Workshop, formazione e aperitivi via Skype sono il mantra in un periodo di isolamento forzato per famiglie e aziende: avere chiaro che cos’è il team building è importante per sforzarsi di essere vicini al proprio team, approfittando del tempo a disposizione per rafforzare lo spirito del gruppo.

Tramite piattaforme digitali si possono mettere a disposizione materiali come dispense o webinar, che permettano di approfondire un argomento o di affinare competenze. E’ possibile organizzare delle riunioni online per raccontare al team nuovi progetti in previsione delle riaperture o fare sedute di brainstorming. Si potrà coinvolgere il team con un aperitivo virtuale. In queste occasioni impiegare conversazioni leggere aiuterà a smorzare la tensione e rafforzare il legame del gruppo. Con la promessa che, alla fine dell’epidemia, ci si ritroverà tutti insieme ad un tavolo, a condividere dal vivo un bicchiere di vino.

Vuoi fare un regalo ai tuoi partner o dipendenti? Lasciati sorprendere dalle valigie Da Nord a Food

 

owner
Author: owner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su