Come fare il pane in casa: la ricetta

Profumato, caratterizzato da una bella alveolatura e da una crosticina dorata che scrocchia sotto ai denti: stiamo parlando del pane! Fare il pane in casa non è per niente complicato, basta seguire piccoli accorgimenti durante la preparazione per ottenere un pane morbido e gustoso. Dimenticate di correre al panificio quando ne avrete bisogno: siete pronti a sporcarvi le mani?

Ricetta del pane fatto in casa

impastare-il-pane

Gli ingredienti che vi serviranno sono farina, acqua, lievito e sale.

Ingredienti

400g farina 00

100g farina manitoba

10g lievito di birra fresco

370-400g acqua

2 cucchiaini di sale

½ cucchiaino di zucchero

Procedimento per fare il pane 

In una ciotolina sciogliete il lievito di birra sbriciolato in poca acqua tiepida con lo zucchero, (la temperatura ideale dell’acqua è 37°) mescolando con un cucchiaino. In una ciotola capiente versate le due farine e aggiungete l’emulsione di acqua e lievito e, in maniera graduale, il resto dell’acqua, mescolando di continuo con una forchetta e facendo assorbire l’acqua alle farine poco alla volta. Prima di terminare l’acqua, unite anche il sale e continuate ad impastare fino a quando l’impasto non risulterà piuttosto elastico.

Trasferito l’impasto dalla ciotola ad un piano di legno precedentemente infarinato e continuare ad impastare con forza, stavolta con le mani, poi procedete con le pieghe a portafoglio che serviranno a creare la maglia glutinica responsabile delle alveolature del pane.

Partendo dall’impasto leggermente allargato quasi a formare un rettangolo, tirate il lembo di destra verso l’esterno e ripiegatelo verso il centro, fate la stessa cosa con il lembo di sinistra, il lembo di sopra e quello di sotto, ruotate infine il panetto sotto sopra, dandogli una forma rotonda. Le pieghe non saranno visibili.

E’ giunto il momento della lievitazione! Spolverizzate una ciotola con poca farina e trasferitevi il panetto per il riposo, coprendolo con la pellicola trasparente. Il luogo ideale per la lievitazione è il forno spento con la lucina accesa. Ci vorranno almeno due ore.

Se la lievitazione è avvenuta correttamente l’impasto sarà raddoppiato. Trasferitelo su un piano infarinato e, cercando di non sgonfiarlo troppo, riprendete la sequenza di pieghe. Una volta effettuate, lasciatelo riposare coperto con un panno per un’ora e mezza circa adagiato su una teglia.

Potete scegliere quindi se creare due filoncini oppure lasciare il pane in un’unica forma rotonda: in questo caso effettuate delle incisioni a croce sulla superficie del pane. Infornate i filoncini o la pagnotta per i primi 15 minuti in forno statico preriscaldato a 250°, tenendo la teglia sulla parte bassa del forno. Spostatela poi sul ripiano centrale abbassando la temperatura a 230° per ancora 15-20 minuti.

Sfornate e fate raffreddare qualche minuto su una gratella, infine affettate e gustatevi il vostro pane!

Varianti

pane-ai-cereali

Potete utilizzare farine diverse come la semola rimacinata o quella di segale, potete optare per qualche variante come il pane integrale o ai cereali, potete arricchire il vostro impasto con pezzetti di olive, semi misti o pomodori secchi. Ricordate di variare la quantità di acqua a seconda della farina utilizzata, per esempio la farina di grano duro ne assorbe in quantità maggiore rispetto a quella di grano tenero. Avrete così un pane morbido e facile da realizzare!

Acquista le olive di Cerignola perfette per arricchire il tuo pane, le trovi nella valigia Grande Puglia!

owner
Author: owner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su