Cioccolato rosa: tutto quello che devi sapere sul Ruby chocolate

Chi non ama il cioccolato alzi la mano! Da sempre gli appassionati si dividono: ci sono quelli che non tradirebbero mai il sapore amaro del fondente, quelli che prediligono la dolcezza del cioccolato bianco e, infine, gli amanti del gusto dolce di quello al latte. Ultimamente, però, ha fatto capolino tra negozi dolciari specializzati e grande distribuzione organizzata una nuova variante del cibo degli dei, il cioccolato rosa o Ruby chocolate: come è fatto e di che cosa si tratta? 

cioccolato-rosa-ruby

Cioccolato rosa o Ruby chocolate, come è fatto e di che cosa sa? Origine e gusto

Una rassicurazione per tutti gli amanti del cioccolato è doverosa: se vi chiedete come è fatto il Ruby chocolate, sappiate che non contiene nessun additivo o colorante artificiale. Si tratta di una vera e propria innovazione nel mercato dolciario! Ad avere inventato il cioccolato rosa ci ha pensato l’azienda svizzera Barry Callebaut, in collaborazione con l’università tedesca Jacobs University. Nel Settembre del 2017, la storica maison ha organizzato un evento esclusivo a Shangai con la partecipazione di ospiti internazionali del settore dolciario. La Barry Callebaut ha presentato al mondo per la prima volta la particolarità di questo cioccolato. Il cioccolato rosa possiede un gusto lontano da quello amaro, delicato o dolce dei suoi predecessori. Al palato si caratterizza per la nota di cacao che cede il posto ad un retrogusto fruttato, molto fresco. Le note aromatiche ricordano i frutti rossi, in particolare i frutti di bosco. Una fragranza unica, quasi acidula, unica nel proprio genere. 

Produzione del cioccolato rosa: come è fatto

fava-di-cacao-ruby-chocolate

Ma come avviene la produzione del Ruby chocolate? Si parte dalla materia prima: le fave di cacao provengono da alberi presenti in paesi come la Costa d’Avorio, il Brasile e l’Ecuador. I maestri cioccolatai svizzeri lavorano le bacche di queste specie botaniche con processi particolari per mantenere ed esaltare il colore della fava Ruby Cocoa Bean. Si tratta quindi di un prodotto naturale al 100%. Il cioccolato rosa ha subito conquistato i consumatori e le aziende leader nella lavorazione del cioccolato, che hanno iniziato a produrre tavolette e cioccolatini…rosa! Nonostante non siano ancora note le tecniche di produzione di questo cioccolato, il Ruby chocolate è riuscito ad appagare quella fetta di popolazione che ama indugiare sul lato estetico del cibo. C’è da prevedere che questo “cioccolato di quarta generazione”, così definito poiché nato dopo gli altri tre, lascerà il segno a lungo tra gli appassionati. E voi? Siete già stati conquistati dalla tinta rosa

owner
Author: owner

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su